Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Cortile San Martino / Strada Ugozzolo

Inceneritore, il Gcr: "Monitoraggio sul sito Web? Non ci sono i dati delle diossine"

Inceneritore e dati sulle emissioni. Il Gcr denuncia che il sito Web dedicato ai monitoraggi non riporta alcuni dati, tra cui quelli relativi al monitoraggio delle diossine emesse che viene effettuato ogni mese

Inceneritore e dati sulle emissioni. Il Gcr denuncia che il sito Web dedicato ai monitoraggi non riporta alcuni dati, tra cui quelli relativi al monitoraggio delle diossine emesse che viene effettuato ogni mese. 

"Andamento temporale delle emissioni. Se vuoi conoscere il comportamento delle emissioni dei diversi inquinanti nel tempo clicca qui per visualizzare i grafic -esordisce Aldo Caffagnini, presidente dell'Associazione Gestione Corretta Rifiuti. Campionamenti mensili di Diossine e IPA. Se vuoi conoscere i dati dei campionamenti mensili clicca qui per visualizzare i dati. Sono 7 mesi che io clicco e sono 7 mesi che nulla succede. Il sito web dedicato da Iren ai monitoraggi dell'inceneritore di Parma riporta le informazioni giornaliere di 9 inquinanti tra le centinaia di molecole in uscita dal camino. Ogni giorno quindi si può osservare come il forno si sia comportato nelle 24 ore precedenti. I dati si riferiscono al valore medio giornaliero e non fanno emergere picchi eventuali, se non per la crescita del dato medio, che fa pensare ad un malfunzionamento occorso durante la giornata. I monitor dislocati in Comune e in Provincia sono la copia di questi dati giornalieri.

Peccato che ad esempio segnalino una linea “ferma” anche quando sia solo in fase di spegnimento, proprio il momento più delicato (e pericoloso), insieme alla ripartenza, per quanto riguarda le emissioni. Ma i dati giornalieri non dicono ovviamente tutto e avere la possibilità di osservare lo svolgersi dei dati lungo archi temporali più lunghi fornirebbe maggiori dati sulla salute delle linee di incenerimento di Ugozzolo. In più l'impianto è sottoposto ad un monitoraggio in continuo delle diossine emesse, sottoforma di prelievi mensili che riflettono l'accumulo nei filtri di questa pericolosissima molecola. Ma questi dati non ci sono. I “clicca qui” sono mestamente inconcludenti dal gennaio scorso. I nostri appelli ad attivare la funzione sono rimasti inascoltati e nell'opinione pubblica non cresce certo la fiducia nelle trasparenze del Paip di Parma. In effetti stiamo parlando di fumi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore, il Gcr: "Monitoraggio sul sito Web? Non ci sono i dati delle diossine"

ParmaToday è in caricamento