rotate-mobile
Cronaca

Inceneritore, stasera la fiaccolata dei No termo: "Stop al forno"

L'Associazione Gestione Corretta Rifiuti promuove un corteo con ritrovo alle 20.30 in Piazzale Santa Croce a arrivo sotto la sede della Provincia. Il 14 il Tar deciderà se il cantiere dovrà riaprire

Venerdì 9 settembre i No inceneritore tornano in piazza per ribadire la propria opposizione alla riapertura del cantiere per la costruzione del termovalorizzatore di Ugozzolo, fermo da due mesi dopo la decisione del Comune di Parma che ha bloccato i lavori per la mancanza della concessione edilizia e dopo la parziale respinta del Tar della richiesta urgente di Iren per la riapertura dei lavori. Il 14 settembre infatti il Tar deciderà definitivamente se il cantiere di Ugozzolo potrà riaprire o meno. Il popolo dei No termo quindi darà vita ad un nuovo corteo, la terza fiaccolata, facendo appello anche all'intervento della Procura di Parma.

La fiaccolata, promossa dall'Associazione Gestione Corretta Rifiuti, partirà alle 20.30 da Piazzale Santa Croce e giungerà in Piazzale della Pace, sotto alla sede della Provincia di Parma. "Cosa significa tornare nella strade, -si legge in una nota del Gcr- ancora una volta per lo stesso tema? Aldilà dell'evidenza del problema ancora irrisolto, che ha bisogno di ulteriore sforzo e impegno per superare l'ostacolo, in questo momento i temi sono molteplici e di grande attualità. Talmente importanti da aver bisogno della presenza massiccia dei cittadini, per non far cadere alcune questioni nel dimenticatoio e far capire da che parte stia la città. Serve una mobilitazione di massa, una moltitudine di gente affinhcè si possa esprimere un importante parere sulla questione dei rifiuti a Parma".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore, stasera la fiaccolata dei No termo: "Stop al forno"

ParmaToday è in caricamento