Folli chiede a Villani di dimettersi. Il Gcr incalza: "Quando te ne vai?"

Scontro tra Comune e Iren: l'esponente del Pdl, rappresentante del Comune di Parma nella multiutility, nominato da Vignali, continua a rappresentare un Ente che non lo riconosce più come rappresentante

L'assessore all'Ambiente Gabriele Folli chiede con forza le dimissioni di Luigi Giuseppe Villani, consigliere regionale del Pdl, dalla carica di vicepresidente di Iren. La guerra tra l'Ente comunale e la multiutility passa anche di qui. Dopo le ultime dichiarazioni di Folli, in risposta a quelle del direttore generale di Iren Andrea Viero, che secondo il gruppo consigliare del Movimento 5 Stelle "andrebbe rimosso per manifesta incapacità" ora il titolare dell'Ambiente chiede a Villani di farsi da parte e di abbandonare il suo ruolo, avuto in modo fiduciario dalla precedente amministrazione Vignali. Ma Villani non risponde e continua a rappresentare all'interno di Iren un Comune che non lo riconosce come rappresentante.

"Se ci fosse una persona di nostra fiducia" dice Folli sarebbe più facile accedere alle informazioni in maniera più rapida". Pochi giorni fa Folli aveva sottolineato le difficoltà di accedere ad informazioni importanti. Anche l'Associazione Gestione Corretta Rifiuti, di cui Folli fa parte, chiede le dimissioni di Villani con una significativa nota dal titolo 'Quando te ne vai?'

"
C'è un clamoroso caso di attaccamento alla poltrona ancora irrisolto -sostiene il Gcr- che grida vendetta. Di nome fa Luigi, di cognome Villani, di ruolo innamorato pazzo per cariche, deleghe, poltrone. In particolare il nostro siede ancora sulla poltrona di vicepresidente di Iren, come rappresentante del comune di Parma. Cosa c'entri Villani oggi con il comune di Parma nemmeno lui lo sa. Di fatto è lui a rappresentare gli interessi del capoluogo in seno alla multiutility".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Coprifuoco alle 23 e deroghe ai nonni per le feste di Natale: verso il Dpcm del 3 dicembre

Torna su
ParmaToday è in caricamento