Cronaca

Inceneritore, prima lettera di protesta: "Qui si sente un odore nauseabondo"

Il Gcr pubblica la prima lettera di un operaio che lavora alla Spip ed ha sentito un odore 'nauseabondo' provenire dalla zona dell'inceneritore. "Se mi dite che devo chiamare Iren o Provincia risparmiatevi di perder tempo a cercare il numero"

L'inceneritore è acceso da due giorni. L'Associazione Gestione Corretta Rifiuti pubblica la prima lettera di un operaio che lavora alla Spip ed ha sentito un odore 'nauseabondo' provenire dalla zona dell'inceneritore. "E' acceso da poche ore, ma gli effetti si sentono già -si legge nella nota del Gcr. Ecco la lettera pervenutaci da chi vi lavora accanto. Un'inaugurazione profumata. 


LA LETTERA. "Lavoro allo SPIP. L’odore che c’è in questo momento è nauseabondo e viene da fuori. Non si è mai sentito prima quindi presumo di conoscere il responsabile che si trova a 600 metri in linea d’aria. Esiste un numero da chiamare a cui lanciare l’allarme, anche per il futuro? Credo che un numero di telefono da chiamare che faccia riferimento ad una struttura che possa verificare in tempi stretti gli olezzi e le responsabilità non faccia male. Se mi dite che devo chiamare IREN o Provincia allora risparmiatevi di perdere tempo di cercare e di scrivere il numero". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore, prima lettera di protesta: "Qui si sente un odore nauseabondo"

ParmaToday è in caricamento