menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inceneritore, il Ministro Orlando a Parma: "I piani di smaltimento spettano alla Regione"

Andrea Orlando ha parlato nel corso della 48/a assemblea nazionale dell'associazione ambientalista Lipu a Parma. Per Orlando comunque, in linea generale, l'Italia deve andare nella direzione del "riciclo e riuso"

"Entro l'anno ho intenzione di convocare una conferenza nazionale sui parchi e biodiversità". Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, parlando nel corso della 48/a assemblea nazionale dell'associazione ambientalista Lipu a Parma. "Quando i primi parchi sono stati istituiti qualcuno di voi ricorderà che ci furono polemiche e resistenze. Oggi - ha continuato Orlando - il sistema dei parchi è una scommessa vinta nel nostro Paese. Una delle tante scommesse vinte dalle quali dobbiamo ripartire. Questo patrimonio rappresenta per l'Italia un grande asset di sviluppo sul quale bisogna, però, lavorare".


"Noi rispettiamo la Costituzione e riteniamo che i piani di smaltimento spettano alla Regione". Il ministro dell'Ambiente, Andrea Orlando, ha risposto così ai giornalisti che gli hanno chiesto un commento sull'inceneritore di Parma che, avversatissimo dal sindaco a 5 Stelle Federico Pizzarotti, è stato bloccato però dalla Provincia a guida Pd. La Regione Emilia-Romagna da anni ha delegato alle Province i piani di smaltimento dei rifiuti. Per Orlando comunque, in linea generale, l'Italia deve andare nella direzione del "riciclo e riuso". Poi una battuta sulla cementificazione del territorio: "sul consumo di suolo - ha detto - è giusto rispettare il lavoro avviato dal Governo Monti anche se il nostre Paese sente l'esigenza di una legge che disciplini questa materia e che agevoli gli interventi edilizi sull'esistente limitando, quindi, nuovi costruzioni su terreni agricoli". Il ministro ha partecipato in mattinata ai lavori della 48/a assemblea nazionale dell'associazione ambientalista Lipu.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 62 nuovi casi e due morti

  • Attualità

    Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

  • Attualità

    Mercateinfiera rinnova l'appuntamento ad ottobre 2021

  • Cronaca

    Il Giro d'Italia passa da Parma

  • Attualità

    Meteo: ecco che tempo farà nel week end del 1° Maggio

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento