Inquinamento, il Pd rassicura i cittadini: "L'Emilia-Romagna non diventerà la pattumiera d'Italia"

"Gli attacchi rivolti da Antonio Di Pietro al piano dei rifiuti dell'Emilia-Romagna sono strumentali e si basano su valutazioni prive di ogni fondamento". Ma il responsabile Ambiente del Pd non entra nel merito del Piano Regionale Rifiuti

“Gli attacchi rivolti da Antonio Di Pietro al piano dei rifiuti dell’Emilia-Romagna sono strumentali e si basano su valutazioni prive di ogni fondamento”. Questo il commento dell’on. Alessandro Bratti, responsabile Ambiente del PD dell’Emilia-Romagna in merito alle dure parole rivolte ieri dall’esponente dell’IdV a proposito della gestione dei rifiuti nella nostra Regione. 

“In primo luogo – prosegue Bratti – va ricordato che l’Emilia-Romagna rappresenta un’eccellenza a livello europeo per quello che riguarda il ciclo integrato dei rifiuti, i nostri impianti sono tra i più moderni del continente e competono con quelli delle regioni più avanzate d’Europa, come ho potuto constatare in una mia recente missione con la Commissione Ecomafie nel nord della Germania”.  “Va inoltre rimarcato l’impegno della nostra amministrazione regionale, e in primis del Presidente Errani, nell’attuazione di politiche che seguano le direttive europee in vista di una progressiva riduzione dell’utilizzo delle discariche e dell’incenerimento a favore del riciclo. Una strategia che la Regione ora sta portando avanti confrontandosi con i cittadini, i sindaci e gli Enti Locali". Cosa che, “voglio ricordare a Di Pietro, non è successa solo nel periodo in cui proprio l'esponente dell’IdV Sabrina Freda era Assessore regionale all'Ambiente”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche all’interno delle politiche nazionali, assicura il responsabile Ambiente del PD Emilia-Romagna, “mi impegnerò insieme agli altri colleghi deputati e senatori affinché ci siano tutte le rassicurazioni possibili sul fatto che la pianificazione regionale sia prioritaria rispetto a qualsiasi scelta fatta a livello nazionale”. “Ecco perché – conclude Bratti – voglio rassicurare tutti i cittadini emiliano-romagnoli, e anche Di Pietro che improvvisamente dimostra di avere a cuore le sorti della nostra regione, sul fatto l’ Emilia-Romagna così come è successo fino ad ora sarà sempre all’avanguardia sulle politiche ambientali e sulla gestione integrata del ciclo dei rifiuti”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento