L'inceneritore si accende. Pizzarotti: 'Ho fatto il possibile'

Da oggi, mercoledì 28 agosto 2013, è autorizzato l'esercizio provvisorio dopo lo stop di due mesi voluto dal Comune di Parma, a guida 5 Stelle. Il forno di Ugozzolo starebbe avviando la complessa procedura che dovrebbe portare, tra oggi e domani, alla sua accensione

L'inceneritore si accende. Da oggi, mercoledì 28 agosto 2013, è autorizzato l'esercizio provvisorio dopo lo stop di due mesi voluto dal Comune di Parma, a guida 5 Stelle. Stando alle informazioni raccolte, il forno di Ugozzolo starebbe avviando la complessa procedura che dovrebbe portare, tra oggi e domani, alla sua accensione e alla successiva entrata in funzione a regime. Ma le polemiche non si placano. 

LA LETTERA APERTA DI PIZZAROTTI

PIZZAROTTI: 'IL NOSTRO NON E' UN FALLIMENTO': "Il nostro non è un fallimento. Come hanno anche ammesso coloro che ora ci criticano, che poi sono stati i primi a volere l'inceneritore, il nostro lavoro ha permesso di fare luce sull'iter di questo impianto. Ora tutti i cittadini sono coscienti di quale sarà l'impatto di questo impianto. Noi siamo stati i primi e gli unici ad essere contrari, ora sono gli altri a dire che non lo volevano. Da parte di Iren poi non c'è stata alcuna volontà di aprire un tavolo di confronto''. Ha commentato così l'avvio dell'inceneritore di Ugozzolo il sindaco di Parma Federico Pizzarotti del movimento 5 Stelle. In campagna elettorale aveva indicato come priorità proprio lo stop dell'impianto per il trattamento dei rifiuti alle porte della città. ''Il nostro impegno comunque rimane - ha aggiunto il primo cittadino emiliano - Bisogna scollarsi da questo anno in cui i media e le forze politiche si sono concentrate solo su un aspetto''. Partita chiusa anche per l'assessore all'ambiente Gabriele Folli. ''Il Comune di Parma ha percorso tutte le strade per superare questa politica dei rifiuti che prevede l'incenerimento - ha commentato - Queste strade ora le abbiamo esaurite e quindi punteremo tutto sul far diventare Parma un modello sulla raccolta differenziata''.

Il giorno dopo il commento del consigliere del Pd, Nicola Dall'Olio - riguardo alla battaglia persa dal Movimento 5 Stelle in vista dell'accensione dell'inceneritore prevista per oggi - Stefano Fornari, consigliere del Movimento 5 Stelle, risponde alle accuse: "Il Governo Territoriale del PD di cui il consigliere Dall'Olio fa parte, è perfettamente riuscito nell'intento di realizzarlo! " 

"Se l'Amministrazione Pizzarotti -esordisce Stefano Fornari- che porta avanti la strategia Rifiuti Zero, per ora non è riuscita a fermare l'avvio di un inceneritore che era già costruito al 70%, bisogna riconoscere che il Governo Territoriale del PD di cui il consigliere Dall'Olio fa parte, è perfettamente riuscito nell'intento di realizzarlo! Complimenti ed onore al merito. Ora, dopo averlo fortemente voluto, progettato e sostenuto, il PD vive di rimorsi e di rimpianti e rilascia dichiarazioni che lasciano intendere che "loro", che sono politicamente più abili di noi, sarebbero riusciti a fermarlo. Abilità, lungimiranza, esperienza amministrativa, progettualità, vision.., siete voi quelli che avete tutte queste doti vero?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quanto alle promesse di rivoluzionare la politica fatte dal M5S devo ammettere che in questo, il PD è imbattibile: - avevate promesso "MAI e poi MAI un accordo con il PDL" ed invece state governando assieme, con tanto di sorrisi e ammiccamenti: in un sol colpo avete rinnegato la vostra più   grande promessa elettorale, e rivoluzionato la politica! Siete riusciti a non eleggere un nuovo Capo dello Stato, bruciando i vostri stessi candidati, segno di grande compattezza politica ed affidabilità! Siete ricattati quotidianamente da quelli che dovrebbero essere i vostri peggiori avversari politici, quelli che i vostri elettori detestano, approvando leggi che non hanno niente di sinistra e niente a che vedere col vostro programma elettorale! e non chiamatela responsabilità politica per favore. In sostanza, senza voler troppo infierire, in quanto la lista sarebbe lunghissima, prima di guardare in casa del M5S, non sarebbe meglio guardare in casa vostra?" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento