Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Cortile San Martino / Strada Ugozzolo

Inceneritore, rifiuti da fuori provincia? Folli: "Se confermato occorre la diffida"

L'assessore all'Ambiente: "Se quanto riportato da alcuni siti venisse confermato, occorrerebbe procedere con i provvedimenti di diffida come peraltro già si è verificato nel maggio scorso"

"In relazione a notizie riportate da siti locali (Rossoparma) circa reiterati casi di conferimenti all’inceneritore di Ugozzolo provenienti da fuori provincia -commenta l'assessore all'Ambiente Gabriele Folli- abbiamo provveduto a richiedere all’assessore all’Ambiente ed al dirigente di area della Provincia di Parma, in quanto organo competente, di verificarne l’attendibilità. Se quanto riportato venisse confermato, occorrerebbe procedere con i provvedimenti di diffida come peraltro già si è verificato nel maggio scorso a seguito di un ispezione di ARPA in un procedimento tuttora in attesa di pronunciamento da parte del TAR, in cui anche il Comune di Parma si è costituito in giudizio. 

Si rammenta che tale pratica è in palese contrasto con la delibera di giunta provinciale 938/2008 che al punto i. in modo chiaro ed inequivocabile delibera “di ribadire, in armonia con quanto concordato in sede di Conferenza dei Servizi, che non potranno essere conferiti al PAIP rifiuti che abbiano avuto origine in province diverse da quella di Parma senza l’autorizzazione dell’Autorità Competente Provincia di Parma”. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore, rifiuti da fuori provincia? Folli: "Se confermato occorre la diffida"

ParmaToday è in caricamento