Inceneritore, sequestro: il Tribunale del Riesame si riserva di decidere

Come previsto oggi non c'è stata la decisione sul sequestro del cantiere del termovalorizzatore. Il verdetto verrà comunicato nei prossimi giorni. Terminata la seduta presieduta da Pasquale Pantalone

AGGIORNAMENTI. Il Tribunale del Riesame si riserva di decidere sul sequestro del cantiere dell'inceneriitore Il verdetto verrà comunicato nei prossimi giorni.  L'udienza del Riesame è cominciata alle 15 e si è conclusa alle 19; alla fine il collegio di giudici presieduto da Pasquale Pantalone, a latere Scippa e Agostini.

I nuovi documenti consegnati a Laguardia che farebbero emergere "nuovi elementi sulla vicenda dell'inceneritore - ha detto il procuratore -. Si tratta di aspetti connessi alla questione della presunta mancanza del titolo edilizio per il cantiere e alla definizione del fatto che l'impianto sia classificabile come opera pubblica, o privata di interesse pubblico".

 Inceneritore. Sequestro si o sequestro no? Probabilmente non si saprà neppure oggi.  Si attende il verdetto del Tribunale del Riesame che dovrebbe pronunciarsi oggi pomeriggio sul ricorso presentato dalla Procura contro il dissequestro dell'impianto. A presenziare l'udienza vi sarà anche il procuratore capo Gerardo Laguardia il quale ha però dichiarato che “è improbabile che nella giornata di oggi si arrivi ad una sentenza. Vi sono troppi aspetti ancora da analizzare”. L'udienza al Tribunale del Riesame si terrà a partire dalle 15.

LAGUARDIA SI RIBELLA AL MANCATO SEQUESTRO

ACQUISITI NUOVI ELEMENTI. La magistratura ha intanto acquisito nuovi elementi. Pare infatti che il sindaco Pizzarotti e l'assessore all'Ambiente Gabriele Folli abbiano nei giorni scorsi consegnato ulteriori documenti alla Procura della Repubblica al fine di agevolare le indagini. A confermarlo è lo stesso procuratore che ha parlato dell'esistenza di “una stretta collaborazione tra magistratura ed amministrazione comunale”.

Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/rifiuti-convenzione-scaduta-iren.html
Leggi le altre notizie su: https://www.parmatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/
ParmaTodayPotrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/rifiuti-convenzione-scaduta-iren.html
Leggi le altre notizie su: https://www.parmatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/
LA LETTERA DELLA REGIONE. Per quanto riguarda la lettera del Rifiuti, convenzione scaduta. La risposta di Iren
Rifiuti, convenzione scaduta. La risposta di Iren
direttore Generale del settore Ambiente della Regione Emilia Romagna, Giuseppe Bortone
Laguardia ha sottolineato: "Non ha valore legale". Ma oggi potrebbe non essere il giorno clou per l'inceneritore di Parma. Si rischia di dover aspettare ulteriormente. Ma solo quando i giudici usciranno dalla sala riunioni sapremo qualcosa di più sul destino del cantiere del termovalorizzatore di Parma.

GCR; PREGHIERA AI GIUDICI PER IL 30 NOVEMBRE

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento