Non si ferma dopo incidente, modenese incastrato dal numero di targa

Fondamentale la testimonianza di chi ha assistito all'incidente e ha annotato il numero di targa del modenese ora identificato che era fuggito dopo un incidente in centro a Parma

Era rimasto coinvolto in un incidente stradale in centro con la sua Opel Corsa il 29enne modenese che il 13 marzo scorso attorno alle 17 si è dileguato senza fornire le proprie generalità. A incastrare il modenese le indicazioni fondamentali che alcuni testimoni hanno fornito alla Municipale per identificarlo. Grazie al numero di targa la Municipale è riuscita a risalire al proprietario, individuato grazie alla collaborazione tra la Polizia Municipale di Modena e i colleghi di Parma. Identificato in poche ore, il proprietario era tornato nella sua abitazione con la propria auto che aveva ancora i segni dell'incidente sulla carrozzeria. L'uomo è stato segnalato ed è stata inviata un'informativa a Parma dal comando modenese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento