menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cacciatore 30enne muore colpito da una fucilata di rimbalzo

La tragedia è avvenuta a Pellegrino Parmense: Mattia Valdi sarebbe morto dissanguato

A Pellegrino Parmense, nella località Case dei Manini, si è verificata una tragedia. Nei pressi della fondovalle Stirone, un ragazzo di trent'anni, Mattia Valdi, durante una battuta di caccia è stato colpito da una fucilata. Ancora incerta la dinamica, il ragazzo non era solo. Si pensa che a sparare sia stato un un compagno durante una battuta di caccia al cinghiale. Sul posto l'elisoccorso e l'ambulanza che non sono riusciti a fare nulla per la gravità delle condizioni in cui è stato trovato il giovane di 31 anni, morto sul colpo. Sul posto anche i carabinieri di Pellegrino Parmese che dovranno far luce sull'episodio. Secondo le prime informazioni il giovaane sarebbe morto dissanguato sul posto. Le armi degli altri componenti della squadra di caccia sono state sequestrate ma gli inquirenti hanno escluso qualsiasi pista diversa da quella dell'incidente. Il giovane, secondo le prime informazioni, sarebbe stato colpito all'arteria femorale, colpo che sarebbe stato fatale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento