Incidenti stradali

Pauroso schianto tra auto e due camion in A1: muore 30enne parmigiana

Il conducente del mezzo pesante si sarebbe addormentato al volante: la vittima è Sophia Bolsi

Sophia Bolsi

Tragico incidente stradale nella mattinata di oggi, giovedì 18 marzo, lungo l'Autostrada A1, nel tratto compreso tra l'uscita di Terre di Canossa/Campegine e quella di Reggio Emilia. Secondo le prime informazioni si sarebbe verificato un tamponamento tra due mezzi pesanti e un'auto, finita sotto uno dei due camion. La conducente della Fiat Panda, la 30enne parmigiana Sophia Bolsi, originaria di Montecchio, è morta sul colpo. Altre due persone sono state trasportate al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma per accertamenti.  Sophia lavorava come modellista per Max Mara.

Secondo le prime informazioni l'auto della donna sarebbe stata tamponata da un camion all'altezza del chilometro 135,5 in direzione Bologna. Il conducente del mezzo pesante avrebbe dichiarato agli agenti della polizia Stradale di Reggio Emilia di essersi addormentato mentre era al volante. In seguito al tamponamento la Panda avrebbe tamponato il camion che la precedeva, rimanendo incastrata. Sul posto sono arrivati i soccorritori del 118 di Parma, di Montecchio e di Reggio Emilia e i Vigili del Fuoco di Reggio Emilia: i sanitari non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della ragazza. Il conducente del camion, un 55enne italiano, verrà sottoposto agli esami tossicologici. 

Il camion sarebbe quindi piombato addosso alla Fiat Panda, scaraventata contro l'altro camion che la precedeva: la ragazza è rimasta intrappolata nelle lamiere del veicolo e per lei non c'è stato nulla da fare. In quel tratto è presente un cantiere stradale: la circolazione, infatti, nel tratto dell'incidente, era ridotta da tre a due corsie. L'autostrada A1 è rimasta chiusa per circa due ore: si sono formate code di oltre 5 chilometri in direzione Bologna. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pauroso schianto tra auto e due camion in A1: muore 30enne parmigiana

ParmaToday è in caricamento