San Prospero, auto si ribalta all'alba: due feriti gravi

L'incidente è avvenuto alle 5 di mattina di sabato 25 gennaio

È di due feriti gravi il bilancio dell'incidente stradale che si è verificato nella notte tra venerdì 24 e sabato 25 gennaio. Erano da poco passate le 5 di mattina quando, per cause in corso di accertamento, il conducente ha perso il controllo dell'auto sulla quale stava viaggiando insieme ad una seconda persona: il mezzo si è ribaltato.

I soccorsi sono scattati da subito e sul posto sono arrivate le ambulanze e l'automedica del 118. Il conducente ed il passeggero sono stati soccorsi e trasportati d'urgenza al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma. Secondo le prime informazioni le loro condizioni di salute sono gravi. Si trovano entrambi ricoverati nell'area rossi. Sul posto, oltre ai soccorritori, anche i Vigili del Fuoco che hanno messo in sicurezza l'area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aggiornamenti a breve 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • Ribaltone Genoa: c'è Faggiano al posto di Marroccu

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

  • Parma-Carli, incontro positivo: strategie e richieste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento