Tangenziale, auto contro moto: grave un centauro di 23 anni

Grave incidente all'altezza dell'uscita di via Emilio Lepido in direzione Reggio Emilia. Il giovane ha riportato diverse fratture ed è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Maggiore

Ambulanza

Intorno alle 14,30 di sabato, per cause ancora da chiarire, un'auto e una moto si sono scontrate sulla tangenziale nord poco prima dell'uscita di via Emilio Lepido sulla carreggiata in direzione Reggio Emilia. Nell'impatto è risultato ferito un ragazzo di 23 anni che guidava la moto. Immediato l'intervento del 118 che ha traportato il giovane d'urgenza all'ospedale Maggiore, ricoverandolo nel reparto di Ortopedia a causa delle fratture riportate.
 Illeso il conducente dell'auto. Sul posto anche le forze dell'ordine per i rilievi di legge.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Torna il volo Parma-Trapani

  • Il contagio si espande: 13 nuovi casi nelle scuole

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento