menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Migliorano le condizioni del bimbo di 3 anni investito a Marzolara

Il bambino di 3 anni, investito da un'auto davanti a casa, sta meglio: amici e conoscenti con il fiato sospeso. E' stato trasferito da Rianimazione a Pediatria

Le condizioni di salute del bimbo investito da un'auto, davanti alla sua abitazione in via Battilocchi, 33 a Marzolara, nel Comune di Calestano, sono leggermente migliorate. Il piccolo infatti è stato trasferito dal reparto di Rianimazione dell'Ospedale Maggiore di Parma al reparto di Pediatria. I medici stanno effettuando tutti gli accertamenti necessari. Nella mattinata di ieri, 13 aprile, il bimbo era ancora in condizioni gravissime: nel pomeriggio la situazione clinica del piccolo è leggermente migliorata. Da qui la decisione di trasferirlo nel reparto di Pediatria. 

Investito da un'auto davanti a casa

Il gravissimo incidente che si è verificato nel pomeriggio di ieri, giovedì 12 aprile a Calestano, davanti all'abitazione della famiglia del piccolo di 3 anni in via Battilocchi a Calestano, sta tenendo con il fiato sospeso le persone vicine alla famiglia e ai bambini: sperano in notizie positive e non riescono a credere ad una tragedia di questo tipo. Poco dopo le 15 un bimbo, che si trovava davanti alla sua abitazione con la mamma mentre aspettavano che la sorella arrivasse con lo scuolabus, è sfuggito al controllo del genitore ed è corso verso la bambina. Proprio in quel momento sopraggiungeva un'auto, un'utilitaria, guidata da una 55 enne residente a Calestano. Poi la corsa dei soccorritori ed il trasporto d'urgenza con l'elicottero al Maggiore“
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    "Lunedì Parma e l'Emilia Romagna in zona gialla"

  • Cronaca

    Covid: novanta nuovi casi e un decesso

  • Cronaca

    Covid: superate le 141 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento