Incidenti stradali

Covid: con le restrizioni il 36% di incidenti in meno

Tutti i dati del 2020

L’emergenza sanitaria legata alla pandemia da Covid-19, che ha influito nel 2020 sulla mobilità di tutta la nazione, ha fatto sì che la Sezione Polizia Stradale di Parma modificasse i propri assetti operativi per garantire la sicurezza e il rispetto delle leggi e dei provvedimenti governativi, ma sempre al fianco del cittadino.

Sono state ben 4773 le pattuglie di vigilanza stradale su un territorio di competenza particolarmente vasto: dall’Autostrada del Sole all’Autostrada “Autocisa”, meglio conosciuta come A15, dalla SS 9 alla SS 62 fino alla Tangenziale di Parma, solo per citare le arterie a più alta densità di traffico vigilate giornalmente dal personale della Sezione di Parma, della Sottosezione Autostradale di Berceto e dei Distaccamenti di Fidenza e Fornovo di Taro.

I controlli hanno riguardato 24840 persone mentre le pattuglie hanno effettuato 2262 interventi per i soccorsi agli utenti in difficoltà: in periodi in cui vi era il divieto assoluto di circolazione, tante persone hanno dovuto lo stesso mettersi in viaggio per motivi sanitari gravi e urgenti, per l’estremo saluto ad un parente portato via dal Covid-19 o perché hanno perso il lavoro e non possono più permettersi di vivere in un’altra città.

In tantissime di queste circostanze, hanno trovato dalla loro parte proprio l’umanità degli Agenti della Polizia Stradale che li hanno aiutati risolvendo le difficoltà riscontrate sulla strada per consentire la prosecuzione del loro sofferto viaggio.

Importanti sono i numeri dell'attività di prevenzione sulle strade messa in atto nel 2020 dalla Polizia Stradale di Parma: più di 8000 violazioni alle norme sulla circolazione stradale contestate (di cui 224 relative alla normativa sul rispetto dei tempi di guida e riposo dei conducenti di mezzi pesanti) che hanno determinato il ritiro di 156 patenti di guida, di 192 carte di circolazione e il sequestro di 151 veicoli.

Sono stati rilevati 498 incidenti stradali di cui 258 sulle autostrade, registrando una diminuzione di ben 285 incidenti rispetto all'anno precedente: gli incidenti stradali con esito mortale sono diminuiti del 57% (16 nel 2019, di cui 2 sulle autostrade, e 5 nel 2020, di cui nessuno sulle autostrade).

Nonostante la ridotta circolazione, importante è stato l’impegno della Polizia Stradale per il contrasto alla guida sotto effetto di alcol e sotto l'influenza di stupefacenti: sono stati 2265 i conducenti sottoposti a controlli dei quali 74 sanzionati per guida sotto l'influenza dell'alcool e 16 per guida in stato di alterazione psicofisica per l'assunzione di sostanze stupefacenti/psicotrope.

Considerevole e di alto profilo professionale è stata l’attività specialistica nelle operazioni di controllo di 36 esercizi pubblici che hanno stretta correlazione con la circolazione stradale (rivenditori, autodemolitori, carrozzerie, agenzie di pratiche auto, ecc.).

Rilevante l’attività di polizia giudiziaria: è stato ricostruito minuziosamente un vasto giro di false revisioni che ha portato al sequestro di ben 115 carte di circolazione e alla denuncia di ben 58 persone per l’alterazione dei documenti di circolazione. Più di 180 persone sono state denunciate per altri reati.

Sono proseguiti i servizi presso la locale Motorizzazione civile durante le sessioni delle prove d'esame per il conseguimento della patente di guida (sospese per un lungo lasso di tempo a causa della pandemia), ove sono stati interrotti numerosi tentativi messi in atto nella maggior parte dei casi da persone straniere, che mediante il collegamento con sofisticati dispositivi auricolari e visivi, consentono ad un suggeritore collegato da remoto di visionare il quiz e suggerire in tempo reale la risposta corretta all’esaminato.

E poi sul finire dell’anno, il servizio straordinario nella scorta ai primi vaccini Pfizer arrivati in città nel VAX DAY del 27 dicembre e il grandissimo impegno nella nevicata del 28 dicembre che ha colpito in particolare la città di Parma.

Ma nel tracciare il bilancio delle attività del 2020, gli uomini e le donne della Polizia Stradale di Parma non possono non ricordare affettuosamente il collega dell’Amministrazione Civile portato via proprio dal Covid-19.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: con le restrizioni il 36% di incidenti in meno

ParmaToday è in caricamento