Giovedì, 13 Maggio 2021
Incidenti stradali

Dino Ghezzi investito e ucciso mentre cercava di mettersi in salvo dopo il tamponamento

Il 69enne, morto nel maxi incidente di ieri sull'autostrada del Brennero, era molto conosciuto a Parma: titolare di un'officina di saldatura in via Doberdò era considerato uno dei migliori. Amava lo sport: stava andando a sciare sulla Paganella con un amico

E' stato investito ed ucciso mentre cercava di mettersi in salvo dopo il maxi tamponamento che si è verificato ieri, 21 febbraio, lungo l'A22, tra l'allacciamento dell'A4 e il casello di Verona Nord. Oggi la città ricorda Dino Ghezzi, 69enne titolare di un'officina di saldatura di via Doberdò, molto conosciuto e stimato dalle persone che avevano avuto a che fare con lui, clienti ed amici. Dino, che stava andando a sciare alla Paganella con un amico, rimasto anche lui ferito ma non in modo grave, era uno sportivo e amava, oltre allo sci, la motocicletta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dino Ghezzi investito e ucciso mentre cercava di mettersi in salvo dopo il tamponamento

ParmaToday è in caricamento