rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Incidenti stradali

Esplode un'autocisterna, due morti: alcuni feriti al Maggiore

Inferno lungo il raccordo dell'A14 a Casalecchio: ustionati arrivati a Parma con l'elisoccorso

Un boato e poi le fiamme, con un'alta colonna di fumo visibile da lontano. Succede a Bologna, zona Borgo Panigale, dopo un incidente stradale. Come riferiscono i vigili del fuoco, è esplosa un'autocisterna sul raccordo di Casalecchio della A14. Alcuni feriti sono stati trasportati all'Ospedale Maggiore di Parma con l'elisoccorso. 

20180806_170138-3

Al momento è di una vittima accertata e di 67 feriti, di cui due gravi, il bilancio delle vittime dell'esplosione. Secondo fonti non ufficiali i morti sarebbero due. Fra i feriti anche una decina di carabinieri e due agenti della polizia stradale.

"A causa incidente in Autostrada, si è verificata un'esplosione con conseguente incendio all'altezza di via Marco Emilio Lepido. Circolazione compromessa, non solo in autostrada, ma anche nella zona di Borgo Panigale", scrive su Twitter la polizia municipale di Bologna. 

Secondo le prime informazioni, pare che ad esplodere a prendere fuoco siano state anche le auto di alcune concessionarie vicine. Il ponte dell'autostrada che sovrasta la via Emilia a Borgo Panigale è parzialmente crollato. I vigili del fuoco stanno controllando dall'alto il ponte e cercano di domare l'incendio dall'elicottero.

L'incidente, poi il boato e l'incendio

Dalle prime ricostruzioni, scrive BolognaToday, si sono scontrati un'auto e una cisterna, che trasportava materiale infiammabile. Dopo l'impatto tra i mezzi, quindi la forte esplosione e l'incendio. I detriti sono schizzati lontano, provocando anche danni - secondo le prime testimoianze raccolte - oltre che alle auto presenti sul posto, anche ad alcuni edifici nelle vicinanze. Via Marco Emilio Lepido è stata interdetta al traffico. La circolazione nell'intera area è congestionata. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplode un'autocisterna, due morti: alcuni feriti al Maggiore

ParmaToday è in caricamento