Incidenti stradali

Incidente in A1, nuovo appello: "Chi è transitato si faccia vivo"

Dopo il tragico incidente in autostrada del 5 febbraio che ha provocato la morte di Giancarlo Granelli la famiglia: "Cerchiamo le persone transitate in A1 quel giorno tra le 3 e le 6 del mattino"

La mattina del 5 febbraio un tragico incidente sull'Autostrada A1  provoca la morte di una persona. Si tratta di un 69enne parmigiano, Giancarlo Granelli, che abitava a Milano. Si parla di un tamponamento tra due auto, la Ford Focus su cui viaggiava la vittima e una Golf su cui viaggiava una persona che, in seguito all'incidente, ha riportato ferite lievi. La dinamica dell'incidente, fin dai primi momenti, non è mai stata chiara. Il 13 febbraio la figlia Jessica Granelli, tramite ParmaToday, ha lanciato un appello per la ricerca di eventuali testimoni ma nessuno si è fatto vivo. La famiglia Granelli non si perde d'animo e lancia un nuovo appello, questa volta con un elemento in più.


"La famiglia Granelli ha infatti avuto notizia che sullo stesso tratto autostradale, più o meno intorno al km 115, si è verificato alle 3,00 della mattina un altro sinistro che ha visto coinvolto un pullman. Detto incidente potrebbe ora essere collegato a quello delle 6,00 circa che ha portato alla scomparsa del sig. Granelli Giancarlo. I familiari cercano ora testimoni che abbiano assistito al sinistro relativo al pullman o siano comunque transitate lungo l’autostrada tra le 3,00 e le 6,00 di mattina. L’indirizzo a cui inviare eventuali comunicazioni è jessicagranelli123@gmail.com".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente in A1, nuovo appello: "Chi è transitato si faccia vivo"

ParmaToday è in caricamento