Scontro tra tre auto sull'Asolana dopo Colorno: feriti al Maggiore

Oggi nel tardo pomeriggio uno scontro tra tre veicoli sulla provinciale per Casalmaggiore ha provocato più di 3 chilometri di coda. Due auto completamente distrutte, un frontale e poi un tamponamento

foto: Christian Donelli/ParmaToday

Terribile schianto sull'Asolana dopo Colorno. Le dinamiche dell'incidente sono ancora da chiarire ma secondo le prime informazioni raccolte sul posto sarebbero state coinvolte più vetture. Tre vetture si sono scontrate: si è creata una coda lungo l'Asolana di più di 3 chilometri. I feriti sono stati trasportati con le ambulanze all'Ospedale Maggiore di Parma. Solo dopo le 19 la lunga coda che si è formata appena dopo l'abitato di Colorno è terminata. Sul posto anche l'elisoccorso che però non è intervvenuto, i Vigili del Fuoco, i carabinieri e la Polizia Municipale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

foto: Christian Donelli/ParmaToday

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento