Auto pirata travolge un giovane in bicicletta: ricoverato in ospedale

L'incidente è avvenuto nella notte tra martedì e mercoledì in via Spezia: il ragazzo stava andando al suo primo giorno di lavoro in un panificio

Stava percorrendo via Spezia per recarsi al suo primo giorno di lavoro in un panificio della zona. Un giovane è stato investito da un'auto che non si è fermata a soccorrerlo: era la notte tra martedì e mercoledì quando il veicolo, che provedeva lungo via Spezia nella zona di Collecchio, ha urtato il giovane ciclista che viaggiava a bordo di una bici elettrica, con tutti i dispositivi utili per la visibilità nelle ore notturne. Il conducente non si è fermato, proseguendo la corsa: il ragazzo, finito nel campo, si è ripreso ed è riuscito ad arrivare a piedi a Lemignano, all'interno della struttura in cui è ospitato. Il giovane richiedente asilo del Mali, infatti, stava per andare al suo primo giorno di tirocinio: sul posto è arrivata l'ambulanza che l'ha trasportato al Pronto Soccorso dell'Ospedale Maggiore di Parma. La Polizia Stradale sta indagando sull'incidente e sta cercando il conducente dell'auto pirata: il responsabile della struttura in cui il giovane è ospitato ha fatto un appello a chiunque abbia elementi utili alle indagini, per identificare il conducente che non si è fermato a prestare soccorso. 

Potrebbe interessarti

  • Formiche, i rimedi naturali per allontanarle da casa

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l'ambiente

  • 'Io accolgo': il flash mob con le coperte termiche al Regio

  • I benefici di avere un animale domestico in casa, anche per i bambini

I più letti della settimana

  • Terrore a Traversetolo, autobus a zig zag: i passeggeri evitano la tragedia

  • Respiccio di Fornovo: 53enne muore mentre spegne un incendio

  • Tutte le tortellate di San Giovanni a Parma e provincia

  • Choc in Pilotta, violenza sessuale contro una ventenne: arrestato 28enne pachistano

  • Autobus impazzito a Traversetolo: l'autista è stato sospeso dal servizio

  • L'ombra delle corse clandestine dietro l'incidente a Traversetolo: "Sfrecciavano una attaccata all'altra"

Torna su
ParmaToday è in caricamento