menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Madeline: uccisa a 21 anni da un pirata della strada positivo alla cocaina

La giovane 21enne, travolta dalla Fiat Punto del 57enne di Bertonico, è morta in ospedale. Pilastro sotto choc: il padre è il custode di un prosciuttificio a Langhirano

La giovane 21enne di Pilastro Madeline Mora Ramirez è morta travolta dal pirata della strada, il 57enne le cui iniziali sono S.F., milanese e residente a Bertonico, in provincia di Lodi, risultato positivo alla cocaina. La ragazza, che viveva con i genitori a Pilastro di Langhirano, è stata dichiarata morta dopo essere arrivata all'Ospedale di Lodi, dopo il soccorso da parte degli operatori del 118, che l'hanno trasportata in condizioni disperate in ospedale. Alle 5 di mattina di sabato 15 febbraio è stata coinvolta in un incidente stradale, nei pressi del treno deragliato, lungo l'autostrada A1, a Ospedaletto Lodigiano.

madeline-2

L'auto sulla quale viaggiava, una Nissan Juke, è uscita di strada per cause in corso di accertamento, si è ribaltata ma il conducente - anche lui rimasto ferito - è riuscito a far uscire tutti i passeggeri dall'auto, prima che prendesse fuoco. Il 57enne lodigiano è passato in quel momento in autostrada, proprio in quel punto, ed ha travolto i giovani già feriti: Madeline è stata centrata in pieno dal veicolo ed ha riportato gravissime ferite.

Il conducente è scappato: gli agenti della polizia Stradale, dopo aver ascoltato i testimoni ed aver visionato le immagini delle telecamere lo hanno arrestato - un'ora dopo. Il conducente dell'auto pirata ora si trova agli arresti domiciliari, con l'accusa di omicidio stradale. Non ha negato le sue responsabilità. La notizia della morte di Madeline è arrivata a Langhirano e a Pilastro: la famiglia e gli amici sono distrutti dal dolore. Il padre di Madeline è custode di un prosciuttificio della zona. Gli altri giovani che erano con lei in auto sono rimasti feriti:  V.P.E.A. 25enne dell’Ecuador residente in provincia di Parma è stato ricoverato in codice rosso ma non è in pericolo di vita. Gli altri due giovani, B.M, 20enne del Marocco, e F.M., 26 anni, di Parma, invece, hanno riportato solo delle contusioni. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 5 morti e 52 nuovi casi

  • Cronaca

    Coronavirus. Nessuna zona "rosso scuro" per l'Emilia-Romagna

  • Sport

    Dal lockdown non sai più vincere: Parma, che ti è successo?

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento