rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Incidenti stradali

Tragedia lungo la via Emilia, precipita con la moto dal ponte Enza: muore Stefano Moretti

Il 37enne, da tutti conosciuti come 'Il Moro' era un autotrasportatore che viveva a Taneto di Gattatico: è morto l'altra notte tra Parma e Reggio Emilia

Tutti lo chiamavano 'Il Moro'. I tanti amici che stanno scrivendo sulla sua pagina Facebook lo ricordano così. Stefano era a bordo della sua moto Suzuki 1000 lungo la via Emilia tra Parma e Reggio Emilia quando ad un certo punto, per cause che non sono ancora state accertate, ha sbandato ed è precipitato dal ponte Enza. Lì, a pochi passi dalla sua Taneto, nel Comune di Gattatico, dove viveva: Stefano aveva 37 anni e faceva l'autotrasportatore. Era amato da tutti: sulla sua pagina Facebook si susseguono i messaggi in suo ricordo. Un ragazzo che se n'è andato troppo presto: lavorava alla Bertani Trasporti di Sant'Ilario d'Enza. Secondo le prime ricostruzioni la moto sarebbe stato l'unico mezzo coinvolto: una tragica fatalità dovuta alla perdita di controllo del mezzo. Le ambulanze non hanno potuto fare nulla: Stefano Moretti è deceduto sul colpo. I messaggi sulla sua pagina Facebook sono tantissimi: "E cosi hai deciso di partire e ? te ne sei andato senza lasciarmi nemmeno il tempo di salutarti ,venerdì sera ci siamo visti per l ultima volta e non mi hai detto niente che volevi andartene.e inutile che ti scriva che lassu con te ti sei portato una buona parte di me", oppure: "Il tuo sorriso rimarrà sempre scolpito nei nostri pensieri...buon viaggio amico mio" e ancora "Ciao stefano ancora non ci credo e non voglio crederci mancherai a tutti perche eri. Veramente un gran bravo ragazzo.ti vedo gia sul tuo scania guidare su percorsi nuovi sempre sorridente". "Eri dolcissimo dolce e ospitale. ..tante parole vorrei dire... Ma non mi vengono.... Sei andato cosi presto non mi aspettavo questa brutta notizia!". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia lungo la via Emilia, precipita con la moto dal ponte Enza: muore Stefano Moretti

ParmaToday è in caricamento