Mattia Carra: 15enne con la passione per la Vespa che voleva fare il barman

Il giovane morto nell'incidente di Fontevivo domenica pomeriggio frequentava l'Istituto alberghiero di Salsomaggiore: sul suo bianco i compagni di classe hanno messo tre rose bianche

Mattia Carra, morto domenica a 15 anni mentre faceva un giro con la sua Vespa sulla strada che da Fontevivo porta a Busseto, lascia un dolore enorme nella comunità di Fontevivo, dove viveva con la famiglia. Anche il sindaco Tommaso Fiazza si è unito al dolore dei famigliari e degli amici e ha deciso di rimandare il Consiglio comunale, previsto per ieri sera, 13 novembre: "Non ci sarebbero state le condizioni per affrontare un dibattito su temi che comunque posso attendere un giorno, abbiamo ritenuto tutti di privilegiare il raccogliemento personale". Mattia aveva le idee ben chiare per il futuro: voleva fare il barman e per questo motivo si era iscritto all'Istituto Alberghiero di Salsomaggiore, oggi sconvolto dal terribile lutto. I compagni di classe hanno messo sul suo banco tre rose bianche in ricordo del ragazzo. A 15 anni Mattia si era già speso per la sua comunità: frequentava gli oratori di Fontevivo e di Pontetaro e accompagnava i più piccoli in gita. Una delle sue passioni era proprio la Vespa, passione che condivideva con il padre Roberto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

  • Bannone, pauroso frontale tra auto e furgone: tre feriti gravi

Torna su
ParmaToday è in caricamento