rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Incidenti stradali

Botteghino: guidava ubriaco il conducente dell'auto che ha investito e ucciso il netturbino

Sono stati resi noti i risultati delle analisi effettuate al 52enne che conduceva l'auto che ha travolto Mohamed Choukry, operaio 59enne della cooperativa Cigno Verde

Guidava ubriaco il conducente dell'auto che all'alba di sabato 7 gennaio lungo via Traversetolo in località Botteghino ha investito e ucciso Mohamed Choukry (Il ricordo dei colleghi) operaio di 59 anni, di origine marocchine e residente a Parma, che stava lavorando con il camion della nettezza urbana. Per l'uomo, dipendente della cooperativa Cigno Verde, non c'è stato nulla da fare: è stato centrato in pieno dall'auto che stava sopraggiungendo, da Parma in direzione Traversetolo, proprio nel momento in cui Mohamed si trovava in strada e si stava apprestando a risalire a bordo del camion dei rifiuti. 

L'uomo alla guida dell'auto, un 52enne italiano, è stato infatti portato in ospedale e ottoposto ai test per alcol e droga: dai risultati è emerso che il conducente, al momento della guida, aveva una concentrazione di alcol nel sangue superiore ai limiti stabiliti per legge. Erano da poco passate le 6 e 20 del 7 gennaio quando l'auto da lui condotta ha investito il lavoratore, uccidendolo. Dopo lo scontro il veicolo si è schiantato contro un palo. Il conducente si è fermato e ha chiamato i soccorsi: nelle ore successive all'incidente è rimasto sul posto, sotto choc. Poi i risultati delle analisi effettuate in ospedale. Mohamed Choukry, dipendente della cooperativa Cigno Verde, lascia quattro figli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botteghino: guidava ubriaco il conducente dell'auto che ha investito e ucciso il netturbino

ParmaToday è in caricamento