Ragazza muore nello schianto, ai domiciliari il 32enne accusato di omicidio stradale

Dimesso dall'ospedale, il 20 dicembre verrà interrogato dal giudice per le indagini preliminari di Piacenza per la convalida dell'arresto

La scena del tragico incidente. Nel riquadro la vittima Manuela Loschi

E’ stato dimesso dall’ospedale di Parma e ora si trova agli arresti domiciliari. Domani, 20 dicembre, sarà interrogato dal giudice per le indagini preliminari di Piacenza per la convalida dell’arresto e l’eventuale misura cautelare a suo carico in attesa del processo. Si tratta del 32enne di Polesine Parmense - G.B. le iniziali - accusato della morte di Manuela Loschi, la studentessa 19enne di Bacedasco che sabato sera è morta sul colpo nell’impatto fra la sua auto, una Fiat Stilo, e quella del 32enne, un Suv Volkswagen, avvenuto sulla strada Provinciale fra Alseno e Vernasca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Bannone, pauroso frontale tra auto e furgone: tre feriti gravi

Torna su
ParmaToday è in caricamento