menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incidenti in città e a Traversetolo: muoiono un uomo e un ragazzo

Due scontri mortali in mattinata. Salvatore Pappalardo, un ragazzo di soli 18 anni, si è schiantato contro un albero sulla strada per Neviano. In viale Du Tillot un auto si ribalta e muore Paolo Balestrieri di 39 anni

pappalardo-salvatoreDue incidenti mortali a distanza di poco tempo l'uno dall'altro. Stamattina, intorno alle 6,30 in viale Du Tillot una Peugeot 107 è andata ad impattare contro un muretto e poi si è ribaltata, facendo sbalzare fuori dall'auto il conducente. Alla guida Paolo Balestrieri, un uomo di 39 anni residente a Langhirano che è morto sul colpo. Sul posto immediati i soccorsi del 118 e i carabinieri. Purtroppo, però, non c'era nulla da fare.

Circa un'ora prima, un altro incidente mortale si verificava a Traversetolo. Un ragazzo di appena 18 anni, Salvatore Pappalardo di Castione Baratti, si è schiantato contro un albero sulla provinciale che conduce a Neviano degli Arduini, in località La Fornace. Il giovane stava rientrando a casa. Per estrarlo dalle lamiere si è reso necessario l'intervento dei vigili del fuoco. Pappy, come lo chiamavano glia amici, trasportato d'urgenza all'ospedale Maggiore è morto poco dopo nel reparto di Rianimazione. Su facebbok i primi messaggi commossi degli amici e di quanti lo conoscevano.

In entrambi i casi, sono ancora da chiarire le cause degli incidenti. Alta velocità, colpo di sonno o manto stradale ghiacciato. Sono, al momento, solo ipotesi. L'unica certezza è che queste tragedie vanno ad incrementare il già pesante bilancio di morti sulle strade a Parma e provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Salute

Come calcolare l'Indice di Massa Corporea

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: più di 170 casi e un morto

  • Cronaca

    Covid: "Negli ultimi giorni abbiamo ricoverato molti giovani"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento