Viale Piacenza, ragazza investita da un'auto pirata: è grave

Una giovane ragazza è stata investita da un'auto pirata in viale Piacenza di fronte alla filiale della Banca Credem. La giovane è ricoverata all'Ospedale Maggiore in gravi condizioni di salute

Una giovane ragazza è stata investita da un'auto pirata in viale Piacenza di fronte alla filiale della Banca Credem. La giovane è ricoverata all'Ospedale Maggiore in gravi condizioni di salute ma, secondo le prime informazioni, non sarebbe in pericolo di vita. L'incidente è avvenuto prima delle ore 19 mentr e la ragazza stava procedendo sulla strada a bordo della sua bicicletta. L'auto in fuga sarebbe una Fiat Multipla. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

AGGIORNAMENTI. Il pirata della strada che ha investito la giovane, un 24enne parmigiano a bordo di una Toyota, si è consegnato spontaneamente ed ora verrà denunciato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

  • Lavoratori in nero, camerieri senza mascherina e scarsa igiene: pioggia di multe alla Fiera del Fungo di Borgotaro 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento