menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decentramento, Fecci incontra i presidenti dei quartieri

Temi del tavolo le legge 122 del 2010 che disciplina la riduzione della spesa pubblica e il decentramento a Parma con il progetto di rimodulazione dei quartieri da 13 a 5.

Una riunione per fare il punto sulla situazione del decentramento. Ieri pomeriggio in sala giunta in municipio l’assessore Fabio Fecci ha incontrato i presidenti di quartiere: sul banco, la questione sempre aperta della legge 122 del 2010 che disciplina la riduzione della spesa pubblica in particolare riferimento al “taglio” dei gettoni di presenza. Fecci, nel dichiararsi "in disaccordo con la disposizione relativa agli emolumenti", ha annunciato che da questo mese riprenderà l’erogazione dei rimborsi ai presidenti.

Nel corso dell’incontro ha ripreso slancio anche la discussione sulla riduzione del numero dei quartieri, iter amministrativo che come previsto in sede di Finanziaria governativa 2008 dovrebbe portare il loro numero dagli attuali 13 ai futuri 5. "Momento essenziale di partecipazione della vita democratica": queste le parole dell’assessore che ha anche annunciato entro il 2011 la pubblicazione di un volume che ripercorrerà per tappe la storia del decentramento a Parma dalla sua istituzione fino a oggi. Dall’incontro è emerso anche la scarsa efficacia dei tagli degli emolumenti dei consiglieri di quartiere (13 euro a seduta) stabiliti a livello governativo per ridurre i costi della politica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento