Provenzano, Antonio Ingroia indagato per l'interrogatorio del maggio 2012

L'ex Pm di Palermo Antonio Ingroia è indagato per violazione del segreto istruttorio dalla Procura di Caltanissetta per la presunta violazione del segreto istruttorio in relazione a un interrogatorio avvenuto nel maggio 2012 nel carcere di via Burla a Parma

L'ex Procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia sarebbe indagato per violazione del segreto istruttorio dalla Procura di Caltanissetta per la presunta violazione del segreto istruttorio in relazione a un interrogatorio avvenuto nel maggio 2012 nel carcere di via Burla a Parma, il cui contenuto venne riportato sul Fatto Quotidiano del 5 giugno 2012. I figli del superboss Provenzano, rinchiuso nel carcere di Parma, avevano infatti presentato un esposto in Procura per quella vicenda. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Sindaci: eletti Fiazza a Fontevivo, Boraschi a Palanzano, Canepari a Pellegrino, Restiani a Varano e Concari a Soragna

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento