menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insultano i poliziotti dall'auto, poi si oppongono all'identificazione e accerchiano gli agenti: arrestato 41enne

L'uomo, che ora si trova in carcere, ha anche picchiato gli agenti e sfondato lo sportello dell'auto della polizia

Prima hanno insultato gli agenti mentre si trovavano di fronte a loro in auto, poi hanno cercato di non farsi identificare, hanno accerchiato i poliziotti, li hanno picchiati ed infine una delle persone del gruppetto, un italiano 41enne, ha deciso di danneggiare lo sportello dell'auto della polizia, finendo in manette per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento. Notte di folla ieri in via Trento a Parma: due squadre delle Volanti della Questura di Parma sono riusciti a bloccare un gruppo di giovani che stava girando per Parma a bordo di una Mercedes nera: uno di loro è finito in carcere ma il comportamento di tutti è stato di esplicita opposizione ai tentativi di identificazione delle forze dell'ordine. 

Nel corso della serata, quindi, i poliziotti ad un certo punto hanno visto un gruppo di giovani, a bordo di un'auto, sfrecciare davanti a loro e contemporaneamente, insultarli pesantemente: a quel punto hanno deciso di insegurli per identificare i quattro occupanti. Dopo essere stati fermati i quattro si sono rifiutati di consegnare i documenti. Il 41enne, poi arrestato, ad un certo punto ha aperto violentemente la portiera dell'auto ed ha colpito il ginocchio di un poliziotto, poi lo ha spinto e lo ha insultato.

Tutti i giovani del gruppetto hanno accerchiato i poliziotti della Volante: all'arrivo della seconda auto della polizia la situazione è pian piano tornata alla normalità. Il 41enne, a quel punto, è stato bloccato dagli agenti che sono riusciti, faticosamente, a metterlo in auto, anche perchè il suo amico si era messo di fronte alla portiera, proprio per impedire che l'uomo venisse acconpagnato in Questura. Una volta in auto, oltretutto, il 41enne ha anche danneggiato lo sportello con alcuni calci. Il Giudice, durante l'udienza di convalida dell'arresto, ha stabilito la custodia cautelare in carcere. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento