Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

Intascavano soldi dagli imprenditori promettendo prestiti immaginari, truffa da 3 miliardi di euro: 14 rinvii a giudizio

Oltre ad un noto faccendiere a processo anche i suoi collaboratori, decine di clienti in tutta Italia si erano rivolti a loro per ottenere finanziamenti: per attivarli era richiesto il pagamento delle spese per le pratiche

Chiedevano a imprenditori ed artigiani il pagamento delle spese per le pratiche per ottenere finanziamenti da milioni di euro che non sono mai arrivati. Una maxi truffa, da circa 3 miliardi di euro, portata avanti, secondo l'accusa tra il 2009 ed il 2016 da un noto faccendiere e dai suoi collaboratori, sparsi per tutta Italia. Il Gup del Tribunale di Parma Sara Micucci ha rinviato a giudizio 14 persone con le pesanti accuse di associazione a delinquere finalizzata alla truffa. In 7 anni il gruppo avrebbe incassato circa 3 miliardi di euro da imprenditori ed artigiani che si rivolgevano al referente del gruppo, il 74enne A.F, molto noto a Parma per ottenere finanziamenti. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti i presunti truffatori promettevano finanziamenti per centinaia di migliaia di euro da fantomatiche società all'estero. I 'clienti', tra artigiani ed imprenditori, truffati sono stati una cinquantina: a loro veniva chiesto di versare dei soldi per le pratiche necessarie ad ottenere i prestiti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intascavano soldi dagli imprenditori promettendo prestiti immaginari, truffa da 3 miliardi di euro: 14 rinvii a giudizio

ParmaToday è in caricamento