Parma ricorda Allende: Inti Illimani in concerto al parco Ferrari

Il Comitato antifascista e per la memoria storica di Parma ricorda Allende e Unidad Popular con un'iniziativa che si terrà la sera del 10 settembre al Parco Ferrari in via Torelli: alle 22 il concerto gratuito dello storico gruppo folk

Il Comitato antifascista e per la memoria storica-Parma ricorderà Allende e Unidad Popular con un'iniziativa che si terrà la sera del 10 settembre al Parco Ferrari (via Torelli). Con inizio verso le 20 suoneranno gli Emily Collettivo Musicale, seguirà la rievocazione storica di Saverio Ferrari, saggista e militante antifascista, direttore dell'Osservatorio Democratico sulle nuove destre, quindi il racconto e la testimonianza di Maurizio Chierici profondo conoscitore della realtà del Sud America e presente a Santiago nei giorni del golpe come inviato del Corriere della Sera, Chierici inoltre presenterà gli Inti Illimani e condurrà un breve dialogo con loro prima dell'inizio del concerto, per le 22 infine è previsto il concerto degli Inti Illimani. 

L'11 settembre ricorre il 40esimo anniversario del colpo di Stato fascista in Cile -si legge in una nota del Comitato antifascista- che stroncò nel sangue, con oltre 3.000 morti ammazzati e 60.000 desaparecidos, l'esperienza di governo di Unidad Popular guidato da Salvador Allende, eletto democraticamente e incamminato lungo una via pacifica e democratica di trasformazione sociale e di transizione verso il socialismo. Un crimine orrendo, un fatto gravissimo, con implicazioni internazionali. Eseguito da generali traditori della Costituzione, nell'interesse di grandi gruppi capitalistici nordamericani i cui profitti in Cile venivano colpiti dal governo di sinistra, e attivamente sostenuto da importanti settori dell'amministrazione USA a cominciare dall'allora Segretario di Stato Henry Kissinger". ​

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La città di Parma fu colpita e sdegnata. Immediate furono le manifestazioni di protesta, gli studenti intitolarono ad Allende la principale sala dell'Università, il Comune accolse e aiutò esuli cileni, dedicò una piazza ad Allende, nel '78 conferì la cittadinanza onoraria alla vedova di Allende, Ortensia Bussi, al segretario comunista Luis Corvalan, al democristiano antifascista Bernard Leighton.​
 
Gli Inti Illimani, complesso folk sociale politico di fama internazionale, sono interpreti della Nuova Canzone Cilena. Presenti in Italia al momento del golpe, sono rimasti nel nostro Paese per tutti gli anni '70 e ancora in seguito, esibendosi in tante sedi e località fra cui Parma, unendo sempre espressione artistica e impegno politico. Ascoltando le loro canzoni un'intera generazione di giovani si è interessata alla vicenda cilena, ha conosciuto la musica folk andina, ha fatto propri gli ideali di democrazia e socialismo. Lo spettacolo è gratuito e l'ingresso libero e aperto a tutti/e.In caso di maltempo la manifestazione si terrà al cinema "Astra". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Nuovo Dpcm entro il 9 novembre: stretta sulla attività commerciali e gli spostamenti interregionali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento