Il Comune aumenta i canoni a Iren. Il ricavato? Alle fasce deboli

Una delibera di giunta approvata il 15 ottobre stabilisce che, a partire dal 1° gennaio venga applicata un'aliquota del 10% ai ricavi sul gas metano. Servirà per aiutare le famiglie in difficoltà

Il Comune aumenta i canoni della concessione per la distribuzione del gas naturale a Iren. Il ricavato, pari a un'aliquota del 10% sui ricavi di distribuzione di Iren, verrà utilizzato per aiutare le fasce più deboli a pagare una parte proprio della fornitura del gas metano. Una sorta di redistribuzione dei ricavi. Lo stabilisce una delibera di giunta del 15 ottobre: il testo approvato prevede che la norma decorra dal 1 gennaio 2012, quindi in modo retroattivo.

La possibilità di incremento del canone è infatti prevista dalla legge n°222 del 29/11/2007 che sottolinea la possibilità di incrementare il canone delle concessioni di distribuzione, fino al nuovo affidamento, fino al 10 per cento del vincolo sui ricavi di distribuzione. Il Comune quindi ha deciso di sfruttare questa possibilità per avere una sorta di fondo che dovrà essere utilizzato "prioritariamente" come aiuto per le famiglie in difficoltà.

"Il Comune di Parma -si legge nell'ordinanza- considerato che intende attivare nell’immediato precisi interventi a sostegno delle fasce più deboli della cittadinanza, finalizzati al pagamento di parte della fornitura di gas metano, e che sussistono i presupposti per poter richiedere il canone, con decorrenza dal 1 gennaio 2012, nella misura massima consentita pari al 10% del Vincolo Ricavi Distribuzione. Conferma inoltre la volontà di avvalersi di tale opportunità anche per le annualità successive, di dare atto che le risorse derivanti dal canone dovranno essere destinate prioritariamente all’attivazione di meccanismi di tutela nei confronti delle fasce deboli di utenti".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione: ecco quando ci si può spostare da un comune all'altro per fare spesa

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Nuove chiusure e una 'finestra' per i regali: ecco come sarà il Natale parmigiano

  • Covid, netto calo dei positivi. Stabili le intensive, quattro i decessi

Torna su
ParmaToday è in caricamento