Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Lubiana / Strada Comunale Santa Margherita, 1

Blitz dei movimenti nella sede di Iren: "Riattaccate acqua e luce alle famiglie"

una trentina di attivisti di Rete Diritti in Casa e ArtLab, insieme alle famiglie che hanno subito il distacco di luce, gas e acqua, sono entrate poco fa negli uffici di strada Santa Margherita per chiedere il riattacco

Una trentita di attivisti della Rete Diritti in Casa e di ArtLab, insieme alle famiglie che hanno subito i distacchi di luce, gas e acqua da parte di Iren, sono entrati alle 12.30 negli uffici della multiutility in strada Santa Margherita per chiedere il riallaccio delle utenze. Con loro c'è anche Olga, la donna parmigiana di 66 anni che -nei giorni scorsi- ha deciso di raccontare la sua storia a ParmaToday. "Non usciremo di qui finchè le famiglie che sono oggi qui non otterranno il riallaccio delle utenze di luce e gas. In qualche caso c'è stato anche il distacco dell'acqua e questo è molto grave". 

Il precedente blitz per chiedere il riattacco delle utenze era finito con lo sgombero forzato degli attivisti da parte delle forze dell'ordine, con 25 giovani condotti in Questura e denunciati per numerosi reati e una donna ferita. Gli attivisti hanno chiesto anche il ripristino dello sportello aperto al pubblico dedicato agli utenti che hanno subito distacchi, un servizio attivo fino a qualche mese fa. Le trattative sono in corso: le famiglie distaccate stanno effettuando i colloqui allo sportello dell'Iren per spiegare la loro situazione. La situazione sul posto è tranquilla: per ora stanno sorvegliando la situazione solo alcuni agenti della Digos. Dopo la protesta e i colloqui individuali negli uffici le utenze sono state riattaccate alle famiglie presenti oggi negli uffici Iren

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz dei movimenti nella sede di Iren: "Riattaccate acqua e luce alle famiglie"

ParmaToday è in caricamento