menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

1996-2016: vent’anni di attività degli Ispettorati micologici dell’AUSL

Venerdì 3 marzo il convegno per celebrare la ricorrenza tra storia, bilanci e prospettive future

Oltre 3000 certificati rilasciati per l’autoconsumo di funghi e circa 1000 per il commercio; quasi 250 chiamate dagli Ospedali di Parma, Vaio e Borgotaro, più di 400 persone intossicate. Sono i numeri di 20 anni di attività degli Ispettorati micologici dell’Azienda USL di Parma.
Per celebrare il ventennale del servizio del Dipartimento di Sanità Pubblica, l’Azienda USL, insieme all’Azienda Ospedaliero-Universitaria, organizza un convegno dal titolo "Ispettorati Micologici di Parma. Prevenzione micologica (1996-2016)” venerdì 3 marzo alla sala convegni del Maggiore.

Un’occasione per illustrare i dati provinciali sulle intossicazioni da funghi e per approfondire il tema della loro prevenzione: dal controllo, all’attività di vigilanza, dalla formazione, alla divulgazione scientifica.

Con inizio alle 9, dopo i saluti dei direttori generali delle due Aziende sanitarie di Parma Elena Saccenti e Massimo Fabi e del direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica Paolo Cozzolino, Giovanni Rossi, coordinatore Ispettorati micologici dell’AUSL, fa il punto su questi servizi, tra normativa e storia. Seguono gli interventi dei micologi Cinzia De Luca e Fabrizio Negri, di presentazione dei dati di attività dei servizi dell’AUSL di Parma e di Gianfranco Cervellin, direttore del Pronto Soccorso del Maggiore, sui dati degli ospedali. Dopo una breve pausa, alle 11.15 circa, Cervellin riprende su come si interviene nei casi di presunte intossicazioni da consumo di funghi, mentre le micologhe Caterina Erta ed Emanuela Mariotti illustrano l’attività di controllo per l’autoconsumo, la somministrazione e la vendita dei funghi.
Le conclusioni, a fine mattina, sono affidate a Francesco Zilioli, direttore del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’AUSL.
L’iniziativa è organizzata con il patrocinio di UNPISI (Unione Nazionale del Personale Ispettivo Sanitario d'Italia).

GLI ISPETTORARI MICOLOGICI DELL’AUSL DI PARMA
 
Sono a Parma  nelle sedi di Via Vasari n. 13/a in città, a Langhirano in Via Roma n. 42/1, a Fidenza in Via don Tincati n. 5 e a  Borgotaro nella sede di Via Benefattori n.12 e in quella di Fornovo, in Via Solferino n. 37. Per info su orari e modalità di accesso, consultare il sito www.ausl.pr.it
I micologi offrono   un servizio di consulenza e controllo della commestibilità dei funghi raccolti da privati cittadini; consulenza sulla corretta modalità di conservazione e di utilizzo dei funghi; controllo dei funghi destinati alla vendita; consulenza su richiesta dei Pronto Soccorso o reparti ospedalieri, in caso di sospetta intossicazione; predisposizione ed attuazione dei corsi di abilitazione alla vendita per operatori commerciali; preparazione e divulgazione del materiale informativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento