menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Italcondotte, presidio dei lavoratori: "Da 5 mesi senza stipendio"

La denuncia dei sindacati che hanno indetto, dopo le 16 ore di sciopero già effettuate, la protesta di domani mattina dalle 7: "Totale indisponibilità dell'azienda a un accordo per gli ammortizzatori"

"Dopo le 16 ore di sciopero effettuate tra ieri e oggi -si legge in una nota dei sindacati- e motivate da 5 mesi di mancata retribuzione e dalla totala indisponibilità dell'azienda a concordare percorsi di ammortizzatori sociali nonostante la pesante crisi attraversata, i sindacati provinciali di categoria Fillea Cgil, Filca Cisl e Feneal Uil, unitamente ai lavoratori della Bellocchi Spero & C. srl e Italcondotte srl -azienda che opera nel settore delle opere idrauliche, infrastrutturali e edili, impiegando 36 addetti tra operai e impiegati- hanno deciso di proseguire lo stato di agitazione con un ulteriore pacchetto di 40 ore di sciopero".

"Le modalità di svolgimento di tale pacchetto verranno discusse nel presidio convocato per la mattinata di domani, giovedì 6 settembre, davanti alla sede di Via dell'Industria 29/a, nel quartiere S.P.I.P. di Parma, a partire dalle ore 7".





 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa

  • Cronaca

    Covid: scendono i casi, salgono i morti

  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento