l'hinterland parmense nei piani di avesani, guardando verso il cibus

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Intensificare le vendite relative al mercato parmense e dell'Emilia Romagna, guardando, allo stesso momento, alle fiere di settore internazionali, partendo proprio dalla prossima edizione del Cibus di Parma. E' soltanto uno gli obiettivi principali che riguardano il Pastificio Avesani di Bussolengo, che da svariati anni è ben presente all'interno del territorio ducale, in particolare negli Hotels e nei ristoranti di tendenza. Dopo aver portato a termine anche per quest'anno l'esperienza del Carnevale di Verona, allestendo un simpatico carro allegorico con le sembianze del titolare dell'azienda, Luciano Avesani, per l'appunto, con 120 figuranti che hanno intrattenuto il pubblico scaligero durante le sfilate del carro stesso tra il veronese e il mantovano, iniziativa che ha portanto sicuramente notorietà al marchio di Bussolengo, specializzato nella produzione di pasta ripiena, la società scaligera si prepara in vista delle numerose fiere di settore a cui parteciperà nel corso del 2014, come ad esempio il Cibus di Parma. "Il Carnevale di Verona ha sempre avuto un grande impatto scenografico e di comunicazione per noi di Avesani", spiega Alessandro Chiarini, direttore commerciale del pastificio di Bussolengo, "e quest'anno abbiamo deciso di fare le cose in grande, contribuendo così ad un maggiore interesse anche dal punto di vista ricreativo alla kermesse. Nel corso del 2014 inizieremo a mettere in pratica vari progetti, come quello di rafforzare i volumi nell'area relativa a Parma e provincia, dove siamo già molto conosciuti con i nostri marchi di punta, e dove vorremmo essere presenti in maniera più massiccia in futuro, sicuramente con la tipologia di pasta ripiena che racchiude tutta la tradizione culinaria locale. Parteciperemo attivamente ad importanti fiere del settore anche in ambito internazionale, con lo scopo di rafforzare i marchi di proprietà e per lanciare anche nuove realtà produttive, come i tortellini al prosciutto San Daniele, che rappresenteranno una vera e propria news a livello mondiale. Presenteremo anche un imponente restyling dei nostri prodotti di punta, arrivando, con ogni probabilità a misurarci con maggiore intensità anche nei mercati esteri, specialmente in quelli del Vecchio Continente, in cui siamo già presenti con il marchio aziendale, ma nei quali vorremmo incrementare i nostri volumi export. Auspichiamo, dunque, già per fine anno, un aumento significativo, in linea con i nostri obiettivi, anche in questo settore".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento