Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

"La Cittadella non deve essere snaturata"

Europa Verde ribadisce la sua posizione sulla riqualificazione del Parco della Cittadella: "Serve una particolare attenzione agli anziani e alle persone con disabilità"

Europa Verde alla luce delle recenti prese di posizione sul “restyling” del Parco della Cittadella si dice “soddisfatta che la questione da lei sollevata fin dall’estate del 2020 insieme alle associazioni Legambiente ed ADA sia oggi al centro del dibattito politico della città”. Il gruppo politico ecologista ribadisce l’assoluta necessità di trovare “con paziente impegno di tutte le parti coinvolte una mediazione che rispetti il più possibile lo spirito della Petizione civica e che non si snaturi il parco cittadino nelle sue funzioni e anzi ne si tuteli e valorizzi la componente naturalistica”.

Per questo Europa Verde ritiene prioritario che le nuove linee progettuali sulle funzioni del Parco “siano discusse e rese pubbliche prima di procedere alla progettazione esecutiva” come anticipato dall’Amministrazione. Europa Verde, nelle persone di Ximena Malaga Palacio, coportavoce della sezione di Parma, e di Fausto Pagnotta, membro del Comitato scientifico regionale, conferma i punti della sua proposta sulla riqualificazione della Cittadella presentata all’Amministrazione e finalizzata in particolare “a ridurre al minimo l’impatto di materiali inerti e impermeabilizzanti sulle superfici transitabili e in particolare sul terzo più ampio prato del Parco che (al posto dei campi da basket previsti nell’ultima proposta progettuale) potrebbe ospitare attrezzature per il gioco dei bambini su prato e implementare la componente verde con la piantumazione di essenze arboree e arbustive” e “a creare attraverso un’operazione di desealng di fronte all’ex Ostello una zona del benessere e dell’inclusione nel verde per tutte le età, con una particolare attenzione agli anziani e alle persone con disabilità”.

Europa Verde ha invitato quindi l’Amministrazione a considerare, nell’ipotesi di uno spostamento dei campi da basket, “il terreno a fianco dell’entrata della Porta di Soccorso, utilizzato fino a qualche tempo fa come campetto da calcio in terra battuta in cui una limitata area era stata dedicata a una mini piattaforma per lo skateboard. Si tratta di un terreno già antropizzato che garantirebbe maggiore spazio ai giocatori anche in caso di tornei, rispetto ad una sistemazione nel terzo più ampio prato del Parco già occupata da giostre a pagamento e attrezzature per il gioco libero dei bambini”. Europa Verde si augura che si raggiunga una sintesi progettuale all’insegna della trasparenza, della sostenibilità e del rispetto del Parco della Cittadella, secondo polmone verde della città e inestimabile patrimonio sul piano artistico e culturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La Cittadella non deve essere snaturata"

ParmaToday è in caricamento