La cooperativa Taddei: "Non c'è stata nessuna frode né evasione"

La replica del Gruppo dopo le notizie sui sequestri

Dopo le notizie relative al sequestro di 11 milioni di euro, da parte della Guardia di Finanza di Parma, nei confronti della cooperativa Taddei l'azienda ha diffuso un comunicato di replica.

"Con riferimento alle notizie apparse ieri sugli organi di stampa, a tutela del buon nome della nostra cooperativa che svolge la propria attività da oltre 50 anni a favore delle imprese del territorio di Parma, precisiamo che non è stata posta in essere alcuna frode né evasione. Gli importi contestati si riferiscono ad imposte regolarmente dichiarate al fisco ed iscritte nei nostri bilanci pubblici.

Il pagamento di tali importi sta avvenendo mediante un piano di rateazione concesso dall'Agenzia delle Entrate. Tutta la documentazione comprovante il regolare adempimento è stato messo a disposizione degli organi competenti e si confida che la Procura possa al più presto chiarire la questione e verificare che le società coinvolte stanno regolarmente versando le imposte con le modalità stabilite". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Parma in zona arancione: il calendario delle regole nel fine settimana

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento