Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

La mascotte del Parma Calcio all’Ospedale dei bambini

La mascotte ufficiale Crozè, arrivata a bordo del pullman della squadra, ha consegnato i regali al personale medico e infermieristico dell'Ospedale dei Bambini

Nel giorno del 107^ anniversario della propria fondazione, la squadra di calcio della città di Parma ha voluto ricordare il legame che la lega alla propria comunità con un gesto che è solita compiere nel periodo che precede le feste natalizie: donare un pensiero e un sorriso ai piccoli pazienti dell'Ospedale dei Bambini “Pietro Barilla”.

I protocolli dell'emergenza Covid-19, purtroppo, non hanno consentito la consueta visita nei reparti della struttura con dirigenti, staff tecnico e giocatori, ma il Parma Calcio ha desiderato rinnovare, con la presenza di una delegazione del club, questo tradizionale appuntamento che considera importante.

La società era rappresentata da Oliver Krause, dal vice direttore sportivo Alessandro Lucarelli e dal coordinatore dell'area medica Giulio Pasta, mentre la mascotte ufficiale Crozè, arrivata a bordo del pullman della squadra, ha consegnato i regali al personale medico e infermieristico dell'Ospedale dei Bambini.

Ad accogliere il gruppo Crociato è stato Massimo Fabi, direttore generale dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria, che ha dichiarato: "Questa visita, che è ormai diventata una tradizione molto gradita, è molto importante per i nostri piccoli pazienti. Grazie, come sempre, per l'attenzione che mostrate con autentico spirito comunitario".

Oliver Krause, che ha donato al direttore generale dell'Ospedale di Parma la maglia ufficiale del Parma Calcio, ha detto: "E’ un piacere essere qui. E’ bello esserci oggi, giorno del 107^ compleanno della nostra squadra, per il significato del senso di appartenenza con la città di Parma, soprattutto come valore sociale. Ci dispiace non poter essere presenti con i nostri giocatori e non poter salutare direttamente i piccoli pazienti, donando a loro un attimo di amicizia e affetto. Lo faremo sicuramente in un altro momento, appena l’emergenza Covid-19 sarà terminata. Speriamo presto".

Alessandro Lucarelli ha sottolineato: "Sarebbe stato davvero bello chiacchierare scambiare una battuta con i bambini che sono ricoverati in ospedale. E’ un momento che, dal punto di vista umano, ha sempre dato tanto anche a noi. Torneremo sicuramente qui per condividere queste emozioni".

A loro i ringraziamenti del direttore del Dipartimento materno infantile Gianluigi de’ Angelis, dei direttori dei reparti pediatrici  dell’Ospedale dei bambini e delle coordinatrici infermieristiche che hanno immediatamente consegnato i regali ai bambini ricoverati insieme alle educatrici di Giocamico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mascotte del Parma Calcio all’Ospedale dei bambini

ParmaToday è in caricamento