La protesta della Polizia locale di Medesano: "Il Comune non corrisponde l'indennità di turno"

Dopo l'incontro in Prefettura l'Amministrazione si è impegnata a corrispondere quanto dovuto agli agenti

"Si è svolto ieri presso la Prefettura a Parma -si legge in una nota Sulpl- l'incontro tra l'Amministrazione  di Medesano e i rappresentanti sindacali Sulpl, per lo stato di agitazione che il 16 luglio abbiamo proclamato per tutelare i Lavoratori della Polizia Locale ai quali da gennaio 2018 il Comune di Medesano, indebitamente, non corrisponde l'indennità di turno, creando una ingiusta disparità di trattamento economica tra tutti gli operatori della convenzione intercomunale. L'Amministrazione a seguito del tentativo di conciliazione si è impegnata a corrispondere entro venerdì p.v. quanto dovuto agli Agenti; ad oggi lo stato di agitazione è sospeso, ma non revocato; infatti, nel caso in cui non dovesse tener fede alla parola data il Sulpl si riserva di intraprendere una serie di altre azioni, fino ad arrivare allo sciopero". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va in auto in un supermercato di San Polo d'Enza per fare avance ad una cassiera: parmigiano denunciato

  • Coronavirus, i 'furbetti' del supermercato: "Chi esce per comprare solo una birra è incosciente"

  • Coronavirus: dopo Piacenza nuove restrizioni in arrivo anche a Parma

  • Coronavirus: a Parma sabato e domenica chiusi centri commerciali e supermercati

  • Coronavirus: il Gruppo Chiesi dona 3 milioni di euro e aumenta del 25% lo stipendio dei lavoratori

  • Coronavirus, Venturi: "Sistema al collasso se a Parma i contagi non diminuiscono"

Torna su
ParmaToday è in caricamento