Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

La rabbia dei ristoratori: "La zona rossa a Natale? E' il colpo finale alle nostre attività"

"Ci avevano detto che il Natale sarebbe stato salvo: con il blocco nei giorni festivi molti perderanno quel poco che avevano ripreso nei giorni della zona gialla"

"Perderemo tutto quello che avevamo iniziato a recuperare in questi giorni di zona gialla, con i locali aperti fino alle 18. Così saremo costretti a chiudere". La rabbia di alcuni ristoratori di Parma per la pubblicazione dell'ultimo decreto, che prevede la zona rossa a Parma e in tutta Italia nei giorni festivi e prefestivi dal 24 dicembre al 6 gennaio e la zona arancione nei giorni feriali è palpabile. Dopo mesi di chiusure obbligate e dopo il succedersi di provvedimenti che hanno cambiato colore alla nostra provincia ora la decisione più temuta: per Natale e per Capodanno niente cene fuori e quantomeno cenoni.

La curva del contagio ha frenato la discesa e il Governo ha deciso la stretta. Per chi vive di questo però non sarà così semplice andare avanti, nonostante gli aiuti. "Sarà un ulteriore colpo, quello di grazia, per noi ristoratori - sottolinea il proprietario di un ristorante in centro storico. In questi giorni siamo riusciti a recuperare qualcosa con i pranzi ma puntavamo tutto sul periodo natalizio. Ci avevano rassicurato che il Natale sarebbe stato 'salvo' ma invece non è così. Ed ora, dopo aver speso soldi per prepararci alle festività siamo costretti a chiudere di nuovo".

"Per fortuna abbiamo aspettato di sapere qualcosa di concreto prima di fare la spesa e per organizzare i cenoni - rivela il gestore di una pizzeria che in questi giorni, come tutti, ha lavorato con i pranzi. Un pò di respiro dopo mesi di blocco. Le perdite da questo punto di vista sono abbastanza ridotto. Invece per quanto riguarda il fatturato il danno è palese: non so come sarà possibile risollevarsi dopo una batosta del genere, che viene dopo tutte le chiusure dei mesi scorsi". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La rabbia dei ristoratori: "La zona rossa a Natale? E' il colpo finale alle nostre attività"

ParmaToday è in caricamento