rotate-mobile
Cronaca

La Uil: "Atto di vilipendio al Barbieri ci lascia inorriditi"

Intervento del sindacato: " Chiaro attacco all’edificio simbolo della lotta e dell’esempio etico degli operatori sanitari"

"I recenti accadimenti di cronaca che hanno coinvolto il Padiglione Barbieri dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Parma come scenario di un vero e proprio atto di vilipendio con l’esposizione da parte di ignoti di uno striscione dai contenuti chiaramente No Vax, ci lascia profondamente inorriditi". Lo scrive la Uil Fpl Parma.

"Si tratta - si legge nella nota - di un chiaro attacco all’edificio simbolo della lotta, quella vera, e dell’esempio etico morale che tutti gli operatori sanitari, in primo luogo, ed anche i dipendenti tutti, ognuno secondo le proprie attribuzioni, hanno profuso e continuano con sacrificio a portare avanti, proteggendo la nostra cittadinanza".

E ancora: "Quel gesto così vile ed inappropriato ci offende, ma non ci umilia; ci lascia sgomenti, ma non ci demotiva, perché siamo certi che il nostro mandato di cura e protezione non è finito e, a testa alta, silenziosamente, con le nostre tute e mascherine porteremo a termine la nostra missione. A coloro che stanno biecamente tentando di alzare i toni del proprio dissidio utilizzando il terrore, rispondiamo che non ci lasceremo intimorire e confidiamo sereni nelle capacità delle nostre forze dell’ordine. Per il momento l’intera struttura della UIL-FPL si stringe compatta al fianco di tutti i nostri operatori sanitari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Uil: "Atto di vilipendio al Barbieri ci lascia inorriditi"

ParmaToday è in caricamento