rotate-mobile
Cronaca

Lago Palo, problema alla caviglia per un'escursionista

La donna si è procurata una forte distorsione che le ha causato un dolore molto forte, tale da non poter proseguire il cammino

Nel pomeriggio di domenica 24 ottobre le donne e gli uomini della stazione Monte Orsaro del Soccorso Alpino parmense sono intervenuti nel comune di Monchio, sulle sponde del Lago Palo, in aiuto di un'escursionista infortunata. La donna, una cinquantenne residente in provincia di Parma, era impegnata in una gita Cai: il gruppo si trovava a pochi metri dalla sponda del Lago quando la donna si è procurata una forte distorsione alla caviglia che le ha causato un dolore molto forte, tale da non poter proseguire il cammino. I compagni hanno così dato l'allarme: sul posto si sono portate due squadre del Soccorso Alpino e, vista la zona particolarmente impervia, è stato attivato EliPavullo. Arrivati sul posto, i soccorritori hanno immobilizzato l'arto della donna e hanno atteso l'arrivo dell'elicottero: la sfortunata escursionista è stata recuperata con il verricello e trasportata fino alla vicina località di Prato Spilla, dove è stata affidata all'ambulanza con una sospetta frattura all'arto inferiore. I militi della Croce Rossa di Palanzano hanno trasportato la donna all'Ospedale Maggiore di Parma. Presenti i Vigili del Fuoco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lago Palo, problema alla caviglia per un'escursionista

ParmaToday è in caricamento