menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lancia lo zainetto con 400 grammi di marijuana ai poliziotti: pusher 33enne in manette

L'uomo era già finito in carcere per spaccio, aveva l'obbligo di dimora nel Comune di Parma e il divieto di uscita dalle 20 alle 8 del mattino. Dentro lo zaino c'erano anche le chiavi di casa: gli agenti hanno bussato alla sua porta per arrestarlo

E' tornato in strada a spacciare dopo aver scontato l'ennesima condanna proprio per spaccio di sostanze stupefacenti: i poliziotti, che stavano effettuando alcuni controlli in via Cocconcelli, lo hanno riconosciuto ed hanno deciso di fermarlo: il 33enne ha cercato di scappare con la sua bicicletta ma è stato bloccato. Non era la prima condanna che lo spacciatore scontava ma, nonostante questo, non aveva smesso di immettere sul mercato parmigiano le sostanze stupefacenti, in questo caso marijuana. I poliziotti infatti, dopo averlo raggiunto ed aver bloccato la sua fuga in via Zara, hanno preso lo zainetto, che il giovane aveva lanciato, riuscendo poi a scappare. Nello zaino c'erano, oltre a 386 grammi di mariijuana, anche le chiavi di casa: così per gli agenti non è stato difficile andarlo a trovare presso la sua abitazione in viale dei Mille. Per il pusher sono scattate di nuovo le manette: ora si aspetta l'esito del processo per direttissima. Il 33enne arrestato non era un pesce piccolo ma un pusher che, probabilmente, aveva molti clienti nel quartiere Oltretorrente. Gli acquirenti potevano contare su di lui, nonostante il carcere e i divieti imposti: aveva appena finito di scontare una condanna ai domiciliari e non poteva uscire di casa delle 20 alle 8 di mattina, oltre a ciò aveva anche l'obbligo di dimora nel Comune di Parma. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento