menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La lapide

La lapide

Villetta, ricompare la lapide ai repubblichini: ma le autorità la ignorano

La targa ai caduti della RSI è stata riposizionata al cimitero. Stamane il corteo con il commissario e il prefetto che ha reso omaggio ai caduti ma non si è fermato dinanzi alla lapide della discordia

Questa mattina, al Cimitero Monumentale della Villetta, si è tenuta una  solenne cerimonia per onorare la memoria dei Caduti. E da qualche giorno è tornata alla Villetta anche la lapide ai caduti della Repubblica Sociale che era stata prima danneggiata e poi era sparita, come avevamo anticipato in esclusiva lo scorso 13 ottobre.

Il corteo, composto da numerose autorità (fra cui il Prefetto Luigi Viana, il Commissario Anna Maria Cancellieri, l'Assessore provinciale Roberto Zannoni, il Questore Salvatore Longo), rappresentanti delle associazioni con i loro labari e diversi cittadini, è partito dall'ingresso della Villetta verso la Galleria Nord; è stato, quindi, reso omaggio alle lapidi dei Caduti in Guerra, dove è stata deposta una corona di fiori, e quindi al Sacrario dei Caduti di tutte le Guerre. E' stata, infine, celebrata una Santa Messa.

Il corteo delle autorità non si è fermato dinanzi alla lapide dei 'repubblichini' che è stata riposizionata da alcuni operatori del cimitero pare per volere di alcuni familiari delle vittime. La targa è stata messa su danneggiata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Ultime di Oggi
  • Sport

    Troppa Atalanta, il Parma si arrende: manita di Gasp, altro schiaffo

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 86 casi e un decesso

  • Cronaca

    Parma, sì ad altre riaperture. E da metà maggio coprifuoco posticipato

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento