Larve di insetti al Maggiore, scoppia la polemica: "Accertare le responsabilità"

Larve di insetti in una sala operatoria dell'Ospedale Maggiore. Dopo la notizia di stamattina esplodono le polemiche politiche. Interrogazione del consigliere Villani alla giunta di Vasco Errani

Larve di insetti in una sala operatoria dell'Ospedale Maggiore. Dopo la notizia di stamattina esplodono le polemiche politiche. A prendere posizione sul caso che ha coinvolto l'Ospedale di Parma i parlamentari e i consiglieri regionali del Pd. "Le notizie apparse sui giornali non possono non destare la massima attenzione -scrivono il senatore Giorgio Pagliari, l'onorevole Patrizia Maestri, l'onorevole Giuseppe Romanini, e i consiglieri regionali Gabriele Ferrari e Roberto Garbi- e non richiedere la massima tempestività degli interventi e la puntualità dell’informazione. Le cause e le responsabilità dovranno essere accertate da chi di competenza affinché, da un lato, chi del caso sia chiamato a rispondere del suo operato e, dall’altro, perché si pongano in essere tutte le misure necessarie a prevenire episodi di questo tipo, che sicuramente nei Cittadini creano preoccupazioni, disfunzioni e danno all’immagine dell’Ospedale. Quest’ultima si fonda sulle professionalità, sulla qualità e tempestività delle prestazioni e sui livelli tecnologici ed assistenziali. A questo proposito, riteniamo opportuno richiedere con urgenza un incontro al Presidente Erraniall’Assessore alla Sanità Lusenti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consigliere regionale Villani ha interrogato la Giunta Errani chiedendo "se risulta al vero che la direzione sanitaria nonostante il rinvenimento di materiale biologico contaminante nel vano tecnico sopra le sale operatorie non abbia provveduto tempestivamente alla sanificazione degli ambienti;se non ritiene che sia necessaria, alla luce di quanto emerso nel comparto operatorio di cardiochirurgia che ne ha determinato la chiusura, una accurata valutazione rispetto alle responsabilità della direzione sanitaria in quanto se la medesima fosse stata a conoscenza della situazione del vano tecnico non avrebbe preso adeguate misure rispetto ad una situazione gravemente problematica dal punto di vista igienico in un settore delicato come quello dei comparti operatori; se non ritiene di stimolare l’Azienda affinché si facciano i dovuti rilievi con gli atti conseguenti negli spazi in cui potrebbero essere presenti situazioni analoghe".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento