menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Picchiato a sangue dai colleghi di lavoro"

Nel pomeriggio del 5 ottobre un lavoratore è stato aggredito durante il turno in magazzino: ferita all'occhio e cinque punti di sutura. Sull'episodio indagano i Carabinieri di Parma

E' stato picchiato a sangue da tre colleghi durante il turno di lavoro all'interno di un magazzino di un'azienda di Parma. Il grave episodio è avvenuto nel pomeriggio di ieri, 5 ottobre, Erano le 14.30 circa quando, mentre il turno di lavoro stava proseguendo senza particolari problemi un lavoratore che, insieme agli altri stava caricando le merci sui camion, dopo una breve discussione, sarebbe stato aggredito da tre uomini, anch'essi impiegati all'interno del magazzino.

Non è chiaro quale sia stato il motivo del litigio e della successiva aggressione. Il lavoratore è stato ferito all'occhio: sul posto gli operatori del 118 e i Carabinieri della Compagnia di Parma. Trasportato al Pronto Soccorso gli sono stati applicati cinque punti di sutura. L'uomo si è recato presso la Caserma dei militari per sporgere denuncia.

Un lavoratore dello stesso magazzino, presente in tutte le fasi dell'aggressione ci ha raccontato cosa ha visto: "Io ero a poca distanza da lui: tre persone, che lavorano con noi, lo hanno prima afferrato da dietro e poi aggredito e picchiato, ferendolo all'occhio, apparentemente per nessun motivo. Il ragazzo infatti aveva del sangue in faccia, l'hanno colpito all'occhio. Sul posto è arrivata l'ambulanza insieme ai Carabinieri. L'episodio è avvenuto all'interno di un magazzino di una ditta a Parma. il mio collega è stato medicato al Pronto Soccorso". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento