menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rifiuti, i lavoratori in sciopero bloccano la raccolta

La mattina del 30 maggio hanno indetto un presidio davanti al termovalorizzatore di Parma per chiedere il rispetto dei diritti acquisiti e il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto il 31 dicembre 2013

Sono i lavoratori che ogni giorno, si occupano di raccogliere i rifiuti in città e di portare il residuo nell'inceneritore di Parma in via Ugozzolo ma la mattina del 30 maggio hanno indetto un presidio davanti al termovalorizzatore di Parma per chiedere il rispetto dei diritti acquisiti e il rinnovo del contratto nazionale di lavoro, scaduto il 31 dicembre 2013. Ma chiedono anche l'estensione di quel contratto, maggiormente tutelante, a quei lavoratori -e sono la maggioranza- che hanno altri contratti, da quello della gommaplastica a quello delle cooperative sociali "non adatti ad essere utilizzati per questo tipo di mansioni" ci spiega un lavoratore che stamattina è davanti ai cancelli dell'inceneritore. "Solo 53 su più di 220 hanno un contratti fisso, gli altri sono precari e non hanno il Contratto Collettivo applicato per i lavoratori dell'igiene ambientale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento